La Street Photography é tutta questione di fortuna (?)

La Street Photography é tutta questione di fortuna (?)

"Ma che colpo di cu...!"

Quante volte ti sarà successo di esclamare questa delirante frase di fronte ad una scena appena fotografata - con conseguente sorriso a 32 denti.

Normalmente come fotografi siamo predisposti ad accogliere l'inconsueto, l'anomalia nel flusso discontinuo e perpetuo delle strade, ma riuscire a scovarli e a catturarli tra la folla è un'impresa tutt'altro che semplice.

La Street Photography, "scientificamente", è un genere istintivo, fatto di momenti ed epifanie: ogni sua componente è variabilmente disposta in un legame chimico con porzioni, forme e percentuali che mutano nel tempo.

La fortuna, però, per quanto criticata da tutti ed additata come un pretesto per non vedere i limiti della propria incapacità, è sempre presente e tiene stabile questo legame in un sistema che altrimenti non starebbe in piedi.

Senza la fortuna, per certi versi, non esisterebbe la Street Photography.

Ma sarà poi davvero così?