Joan Fontcuberta. Come inventare un fotografo — e passarla liscia.

Joan Fontcuberta. Come inventare un fotografo — e passarla liscia.

Siamo degli allocchi. È inutile confutare questa affermazione, perché oggi, come ci ricorda Fontcuberta, in una sala della Biennale di Fotografia dell’industria e del lavoro (2017), di fronte a decine di persone, siamo predisposti a credere a qualsiasi cosa ci venga detta su internet.

È più forte di noi; ci affezioniamo a storie, personaggi o temi che in realtà non esistono: li facciamo nostri e siamo disposti a difenderli a spada tratta, contro tutto e tutti.

D’altronde basta davvero poco per farci cadere nel tranello: un personaggio di spessore che perora la causa, una congiunzione di casualità quasi inesplicabili o una storia convincente, degna di un grande sceneggiatore teatrale. Ed ecco che il danno è fatto. Ma a Joan non è bastata la teoria, ha voluto mettere alla prova il sistema dell’arte e della fotografia, dando vita al suo esperimento X.B. : inventare un fotografo e renderlo famoso.

Perché l’inganno è possibile solo grazie a noi, che ci piace essere sedotti e affabulati da storie magnifiche, dettate da ritrovamenti fortuiti o da nomi sconosciuti pronti a conquistare i nostri cuori. Fontcuberta sa bene come funzionino le cose e conosce a menadito i meccanismi che decretano il successo di un personaggio rispetto ad un altro.

Così si è messo alla prova, ci ha messo alla prova, sfruttando a proprio vantaggio questi meccanismi, sperando, fino all’ultimo, che fossero solo congetture, e che il suo esperimento fallisse, perché in realtà qui non c’è niente di positivo, ma solo una vera e propria presa di coscienza verso un fenomeno disastroso che dovrebbe far riflettere tutti noi.

Il suo Ximo Berenguer è così lo specchio di una società credulona, figlio di un’industria culturale malata che, pur avendo tutti i mezzi per poter confutare una tesi traballante, preferisce dargli corda, per approfittare delle possibilità economiche derivabili da quest’ultima.

Siamo tutti noi i creatori e i propugnatori di alcuni storie, e siamo sempre noi gli stessi che potrebbero porre fine all’inganno. Iniziamo quindi a fare nostra la storia della fotografia e dell’arte, perché solo così il fenomeno potrà davvero attenuarsi del tutto. Un video che ci dice tanto, che ci parla a viso aperto e che ci invita ad agire immediatamente.

Chi è Joan Fontcuberta?

Joan Fontcuberta è un fotografo spagnolo, autore di alcuni dei saggi più influenti nel mondo della fotografia contemporanea. Tra i suoi più importanti volumi ricordiamo la “La furia delle immagini“.

Diventa un Sostenitore 💞
Insieme, per il futuro della fotografia di strada italiana e della buona cultura fotografica. Con poco possiamo costruire tanto. Sostenitore 🌟Un piccolo contributo mensile per chi ha a cuore le sorti del progetto editoriale. Con questo piano ottieni: 💞 L’ebbrezza di sostenere un progetto editorial…
Street Photography. Appunti, e spunti, sul genere più chiacchierato del momento.
Sei nuovo nel mondo della Street Photography e l’idea di andare in strada senza prima capire che pesci prendere ti spaventa a morte? Niente paura!Dopo anni e anni di articoli ed approfondimenti sulla fotografia di strada, ho deciso di raccogliere, in delle pagine ordinate, catalogate e studiate graf…

Rompi gli schemi visivi. Vivi la tua fotografia di strada al 100%

Unisciti ai lettori di EXTRA ed apri le porte ad un mondo di contenuti esclusivi di approfondimento sulla fotografia di strada, sulla gestione del flusso di lavoro e sulla crescita delle proprie doti autoriali. Ogni settimana una risorsa incredibile.

Clicca qui per iniziare il percorso ◎