Ottiche vintage su corpi digitali: l’unione inaspettata.

Ottiche vintage su corpi digitali: l’unione inaspettata.

I primi anni dell’esistenza del sistema Mirrorless sono stati difficili per le varie case produttrici. La mancanza di ottiche, o anche una leggera paura nei confronti di questa nuova tecnologia, hanno sfavorito considerevolmente le vendite di obiettivi ed accessori targati Sony e Fujifilm.

Molti, a causa di questo fenomeno sopracitato, si sono ridossati sugli adattatori, o sulle ottiche di terze parti, favorendo la crescita di un mercato che era morto o che non era ancora stato preso totalmente in considerazione dai professionisti del settore — noi amatori ci eravamo già buttati su di lui a capofitto da molto prima.

Tra questi mercati c’è sicuramente il vintage. La grossa presenza online di ottiche ed accessori ci ha offerto, inaspettatamente, e con una qualità d’immagine e un’offerta quasi impareggiabili, la possibilità di poter nostalgicamente prendere dal passato, per realizzare delle ottime fotografie nel presente. E qui arriva il racconto della mia esperienza…